TRADUZIONE E PREPARAZIONE
 DEI TESTI

 

Per la traduzione dei testi arabi e di altre lingue, At-Tarīq si avvale di traduttori qualificati. Inoltre, ogni testo viene supervisionato dalla direzione della casa editrice, che prima di approvarlo esegue controlli incrociati per verificare, in shā’Allāh, non solo che la traduzione corrisponda all’originale, ma anche che la fonte sia autentica. Per effettuare tale controllo At-Tarīq si avvale di rappresentanti ed esperti della Sharī‘ah. Nel caso di  āyāt del Sublime Corano, è nostra pratica non attenerci soltanto alle traduzioni ufficiali italiane, trattandosi della Parola di Allāh 6 che non sceglie a caso un termine piuttosto che un altro, preferiamo rivolgerci a conoscitori di arabo e italiano, mettere a confronto le traduzioni dei versetti in italiano e in un'altra lingua e interpellare vari imam accreditati e attendibili in modo da controllare ulteriormente i termini scelti e il senso dato. Anche nel caso degli ahādīth, pur avendo a disposizione, a volte, una traduzione francese o inglese attendibile, preferiamo  quasi sempre farla controllare dall’arabo, in shā’Allāh.

Risolte le problematiche riguardanti il senso del testo originale, ci rivolgiamo a persone qualificate per trovare la forma italiana corretta che esprima al meglio il senso originario e sia più adeguata all’argomento. È nostra pratica, tuttavia, optare per versioni letterali supportate da note esplicative in modo da intervenire il meno possibile nella forma usata da Allāh in lingua araba.

At-Tarīq si pone, infine, l’obiettivo di distinguere, in shā’Allāh, in modo immediato e inequivocabile i concetti trasmessi da Allāh 6 e quindi dal Profeta Muhammad A dalle interpretazioni o spiegazione successive, le quali possono essere utili ma non rappresentano la Fonte.